Web marketing sul turismo: il Grand Hotel Palace

Lavorare online

Il Grand Hotel Palace di Roma ha concentrato il suo target sul Web marketing online.

Il Grand Hotel Palace è situato in Via Veneto su una delle vie più esclusive della Capitale, fu costruito nel 1925 su progetto dell’architetto svizzero Emil Vogt (1863-1936) e completato da Marcello Piacentini con la collaborazione di Giuseppe Vaccaro. All’epoca si chiamava Grande Albergo degli Ambasciatori in quanto ospitava più che altro corpi diplomatici.

Successivamente divenne uno dei punti di riferimento della dolce vita romana. L’edificio è caratterizzato da una facciata curva che termina con un ampio loggiato, che ripropone la teoria dei fornici delle antiche strutture teatrali dell’antica Roma. L’interno è decorato di bellissimi affreschi realizzati dal pittore veneziano Guido Cadorin, che iniziò i lavori nei primi mesi del 1926, suscitando la curiosità della società aristocratica, borghese e degli intellettuali.

Il progetto riguardava cinque grandi pannelli a fresco su cui saranno disegnati personaggi illustri contemporanei. Cadorin inserì vari ritratti tra cui lo storico dell’arte, Riberto Papini, la famiglia dell’architetto Clerici, il maestro Crepax, lo storico Francesco Sapori, l’architetto Marcello Piacentini.

Altre personalità chiederanno direttamente al pittore di essere inclusi come l’architetto Giò Ponti, ritratto mentre sporge col viso da una colonna, l’amante del duce, Margherita Sarfatti, (protettrice degli artisti Sironi e Funi), ritratta con la figlia Fiammetta dietro al gentiluomo intento al baciamano.

Pare che pochi mesi dopo l’inaugurazione dell’opera, Mussolini, chiedesse di coprire l’immagine con tende di seta.

All’interno dell’imponente struttura si accede attraverso un cancello in ferro battuto che introduce nella zona salotto, ricordo delle caffetterie Bohemien di Roma. L’hotel nel 2010 è stato completamente rinnovato dal gruppo Boscolo, la famiglia proprietaria (i padovani Boscolo), sotto la regia di uno dei più rinomati architetti nazionali, Italo Rota. E’ stato privilegiato il design italiano e lo stile Art déco contemporaneo, con pavimenti in marmo, lampadari di cristallo di Murano e mosaici colorati. Nel 2014 il gruppo Boscolo ha venduto l’immobile al gruppo britannico Millenium.

L’albergo dispone di 87 camere e suites, arredate da design moderno, mobili di lusso e dotate dei seguenti servizi: televisore a schermo piatto, aria condizionata, minibar, cassaforte, accesso a Internet ad alta velocità.

Inoltre dispone di spazi utili per meeting ed eventi, di varie dimensioni, tutte dotati di attrezzature audiovisive di alta tecnologia e wifi gratuito. Questi luoghi sono ideali per conferenze, riunioni, corsi di formazione, ricevimenti e banchetti. L’organizzazione è curato da un team esperto che contribuirà a garantire un evento impeccabile.

Nel raffinato ristorante Cadorin & Lounge Bar si può gustare la cucina locale ed internazionale. Nel Piero’s Bistrot si può cenare all’aperto con una selezione di bevande e un menù leggero.

La Kami Spa, è un’oasi orientale, che offre agli ospiti tanti trattamenti a base di oli asiatici, la sauna, la vasca idromassaggio e un centro fitness dove poter rilassare corpo e mente.

Se volete visitare la città di Roma vi proponiamo una lista dei migliori Hotel a Roma.